• Subscribe
    Fill something at the
    'Theme option > Overall Elements > Top Bar > Top Bar Subscribtion' section
  • Login
+39030398007
Slide background

Patologia Orale

(Dott. Di RosarioProf. Salgarello)

Il cavo orale può essere interessato da lesioni singole o multiple e da manifestazioni locali di affezioni sistemiche.
Ogni prima visita odontostomatologica deve essere accompagnata sempre da un’anamnesi accurata e da un esame obiettivo completo del cavo orale.
 Per eseguire con efficacia tale esame è necessario:

  • possedere una adeguata conoscenza della anatomia e della clinica della regione anatomica per essere in grado di riconoscere le strutture normali e le loro comuni varianti; 
  • saper riconoscere gli aspetti clinici fondamentali delle malattie della mucosa orale distinguendo quelle che necessitano di consulenza specialistica; 
  • saper eseguire correttamente un esame obiettivo che assicuri l’esplorazione sistematica della mucosa orale ed orofaringea, delle labbra e della cute periorale, del collo; 
  • saper compilare in forma sintetica una cartella clinica specialistica riportandovi i dati riscontrati durante l’esame obiettivo e acquisire una corretta documentazione fotografica. 

patologia orale

L’Odontoiatra deve sottoporre il paziente a terapia solo dopo aver formulato una diagnosi definitiva, per evitare ritardi e terapie inutili, prima di inviare il paziente per una consulenza specialistica o al medico di medicina generale.
Le forme più comuni sono le manifestazioni bollose o vescicolo bollose, le lesioni bianche e le lesioni rosse.
E’ consigliata la consulenza specialistica (otorinolaringoiatra – dermatologo – chirurgo maxillo-facciale) in tutti i casi di cancro orale sospetto o conclamato.
 La consulenza va richiesta in tutti i casi di lesione che non guariscono spontaneamente entro 15-21 giorni dopo la rimozione dei fattori potenzialmente lesivi.
 Le lesioni classificate come lesioni potenzialmente maligne, le malattie bollose e le gengiviti desquamative richiedono anch’esse consulenza specialistica. Quest’ultima va richiesta sempre in tutti i casi di dubbio diagnostico.
 L’Odontoiatra con esperienza in patologie della mucosa del cavo orale e il medico di medicina generale vanno consultati per tutti i pazienti con il sospetto di patologie sistemiche e per quelli in terapia cronica per una o più patologie sistemiche.